noiPa e Ottieni SPID
Il cambiamento della PA passa dall’interno
2 Aprile 2019
sportello unico per l'immigrazione_SPIDSTART
SPID CHIAVE DI ACCESSO AL SUI
18 Aprile 2019

SPID sfiora quota 4 mln

Cittadini italiani sempre più digitali. Un recente rapporto I-Com evidenzia un trend positivo per l’utilizzo di SPID, ma anche di altri servizi online della PA come Pago Pa o Anpr. La spinta verso la digitalizzazione del Paese sembra aver imboccato la strada giusta

I cittadini italiani sembra abbiano pienamente imboccato la strada verso la digitalizzazione. Il lavoro svolto dall’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid), in collaborazione con il Team per la trasformazione digitale inizia ad avere un riscontro positivo da parte degli utenti. È quanto emerge dal rapporto “Digital impact – Gli effetti della trasformazione digitale sulle imprese e sulla Pa italiane”, realizzato da I-Com e presentato nei giorni scorsi.

SPID: +30% negli ultimi 5 mesi

In questa scia positiva, rientra anche SPID, il sistema pubblico per l’Identità digitale ha infatti superato quota 3,5 milioni di utenti accreditati con una crescita stimata da I-Com del 30 percento negli ultimi 5 mesi. Un dato importante che testimonia il sempre crescente utilizzo delle credenziali uniche per la fruizione dei servizi messi a disposizione online dalla PA.
Il rapporto evidenzia un incremento non solo nell’utilizzo di SPID, ma anche di altri servizi come Pago PA, il servizio messo a punto per consentire di effettuare transazione verso la PA che, nei mesi di gennaio e febbraio ha già superato i 9,5 mln e per l’Anpr, ossia la banca dati con le informazioni anagrafiche della popolazione.

Dallo Stato una spinta verso la digitalizzazione

Un aumento sensibile, quello del ricorso ai servizi digitali, che indubbiamente risente positivamente di alcune manovre messe a punto dal Governo. È il caso del reddito di cittadinanza, servizio per il quale SPID è requisito necessario per la presentazione della domanda online, ma anche della Carta del Docente o di 18App. Servizi, questi ultimi due, che sin dalla loro messa a punto, hanno previsto l’utilizzo di credenziali SPID come requisito imprescindibile. La spinta verso un Paese sempre più digitale non viene soltanto dallo stato centrale, ma anche dalle realtà locali. Sono sempre di più, come abbiamo scritto in questo articolo gli Enti minori che hanno aderito al sistema SPID per consentire la fruizione dei propri servizi online ai cittadini.