SPID per accesso ai servizi minori
SPID ANCHE PER I SERVIZI MINORI
7 Febbraio 2019
spid regione lombardia
SPID: Regione Lombardia pioniera dell’innovazione 
7 Marzo 2019

Reddito di cittadinanza, dal 6 marzo domande online con SPID

reddito di cittadinanza SPID

Dal 6 marzo i cittadini avranno la possibilità di inoltrare la domanda per la richiesta del reddito di cittadinanza. Tre le modalità tra cui quella online per la quale sono necessarie le credenziali SPID.

Ne avevamo parlato qualche settimana fa, quando ancora se ne attendeva l’effettiva entrata in vigore. Il reddito di cittadinanza è adesso una certezza e, il 6 marzo, i cittadini avranno ufficialmente la possibilità di presentare la domanda per ricevere la misura economica messa a punto dal Governo 5 stelle.
In vista di tale data il Governo ha messo a punto anche un sito, raggiungibile a questo link, in cui è possibile trovare tutte le informazioni chiave sulla misura e sulle modalità per ottenere il reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, per richiederlo serve SPID

Come indicato sul sito, sono tre le modalità con cui è possibile presentare la domanda:

  • Tramite CAF
  • Presso gli uffici postali
  • Con la modalità online tramite lo stesso sito

Ed è qui che entra in gioco SPID: gli utenti che vorranno inoltrare autonomamente la richiesta, servendosi della modalità predisposta sul sito, senza passare da Caf o uffici postali, dovranno necessariamente essere in possesso delle credenziali SPID.
È lo stesso Governo a ricordarlo con un apposito box inserito sul sito predisposto, in cui consiglia a chi non è in possesso delle credenziali di provvedere a farne richiesta tramite i 9 Identity Provider accreditati che, ricordiamo, vengono riepilogati e messi a confronto nella loro offerta, a questo link (www.spid.gov.it).

Dal Governo un segnale per la digitalizzazione del Paese

A prescindere dall’efficacia e dai dettagli della manovra, la scelta di inserire SPID tra i requisiti per richiedere la misura, sebbene quella online sia solo una delle tre modalità, è indubbiamente lodevole e segnale della volontà del Governo di fare un passo avanti sul fronte della semplificazione. Il panorama dei servizi accessibili con SPID è in crescita e questo fa ben sperare per l’evoluzione digitale del Paese Italia.