spid_3 anni
3 anni di SPID. Facciamo il punto
21 Marzo 2019
SPID a marzo sfiora quota 4 mln
11 Aprile 2019

Il cambiamento della PA passa dall’interno

noiPa e Ottieni SPID

NoiPa e Ottieni SPID sono i due servizi rilasciati di recente dal MEF per la digitalizzazione dei servizi, rivolti ai dipendenti pubblici. Un’iniziativa che ha riscontrato grandi numeri già nei primi 20 giorni di rilascio

Il cambiamento digitale dalla PA passa anche dal suo interno e festeggia, in questi giorni, un piccolo successo in tal senso. L’iniziativa del Ministero dell’Economia e delle Finanze con l’attivazione di due servizi: l’App mobile “NoiPA” e “Ottieni SPID”, realizzati nell’ambito del progetto “Cloudify NoiPA”, ha infatti ottenuto buoni risultati già nei primi 20 giorni di distribuzione.

Cambiamento digitale PA: i servizi

I due servizi sopra citati si rivolgono agli oltre 2 milioni di dipendenti pubblici, ma vediamo cosa consentono nel dettaglio:

  • NoiPA: è l’app disponibile per iOS e Android che nasce per velocizzare la consultazione di alcuni sevizi digitali. Il dipendente pubblico può accedere in maniera semplificata attraverso il proprio smartphone o altro dispositivo mobile in totale sicurezza e garanzia per la privacy. Dal 20 febbraio al 10 marzo, sono stati oltre 144 mila i download dell’applicazione e 148 le richieste di assistenza giunte in merito.
  • Ottieni SPID: attivata a gennaio 2019, al 10 marzo il numero di richieste già registrate e chiuse con rilascio di SPID è pari a 8.209, a queste se ne aggiungono ulteriori 4.910 che sono arrivate tramite l’applicazione NoiPA e che, al 10 marzo, risultavano in fase di lavorazione.

Con Ottieni SPID l’identità digitale è a portata di click

Ottieni SPID nasce dalla collaborazione del MeF con AgID, Agenzia per l’Italia Digitale, e consente agli utenti NoiPA l’ottenimento delle credenziali SPID in maniera semplificata rispetto alla procedura standard, direttamente tramite la loro area privata. NoiPA, infatti, si fa garante per l’utente che vuole ottenere le credenziali SPID e consente a quest’ultimo di evitare il riconoscimento de visu. Accedendo all’area privata del portale NoiPA, l’utente potrà scegliere tra gli Identity Provider che hanno aderito all’iniziativa e completare la registrazione direttamente sul sito dell’Identity Provider saltando la fase di riconoscimento.
Un passo avanti per la digitalizzazione dei servizi pubblici che vede come protagonista il suo primo attore: la Pubblica Amministrazione.