Lo Sportello Unico di Treviglio ora è SPID

Con il metodo innovativo di login i cittadini potranno fruire di pratiche e documenti digitali senza dover per forza passare dagli sportelli.

 

Treviglio primo comune in Lombardia a digitalizzare tutte le pratiche comunali e renderle accessibili tramite “Spid”, il metodo innovativo di login ai servizi che viene già utilizzato dagli enti pubblici regionali e non solo per l’utilizzo e la fruizione digitale dei documenti e delle attività amministrative.

Da anni la capitale della Bassa vanta un sistema di “Sportello Unico” che permette ai cittadini la fruizione e l’accesso alle pratiche comunali interfacciandosi tramite un unico ente. L’utilizzo di tale sportello si divide in due rami ben distinti ma interconnessi, quello fisico, dove ci si può recare raggiungendo gli uffici presenti nello stabile del comunale di piazza Manara oppure collegandosi online al sito ufficiale dello sportello.

Fino ad oggi l’accesso agli atti digitalizzati – che sono circa 283 – era legato all’utilizzo di un lettore di CRS – Carta Regionale dei Servizi – il quale, oltre che ad avere spesso diversi problemi di compatibilità con Pc Windows e prodotti Apple, doveva essere acquistato da chi era interessato a usare i servizi. Grazie alla nuova certificazione Spid – Sistema Pubblico di Identità Digitale -, già utilizzata in ambito governativo come ad esempio nei portali online di INPS, Agenzia delle entrate, ecc, sarà ora possibile sfruttare l’account unico del servizio, il quale è attivabile da tutti i cittadini gratuitamente in determinati enti o attività convenzionate – Poste Italiane, TIM, Aruba, Infocert e Sielte -, e con il quale si potrà utilizzare i vari siti governativi nonché appunto il sito dello Sportello Unico trevigliese, sfruttando un solo account e una sola password, semplificando cosi il metodo di login evitando di dover ricordare decine e decine di password e di nominativi delle registrazioni.

“Primi in Lombardia abbiamo attivato l’accesso a tutti i servizi informatici del comune fruibili attraverso lo sportello unico con SPID – afferma l’assessore Giuseppe Pezzoni -, il sistema di identità digitale che progressivamente coinvolgerà tutta la pubblica amministrazione. Allo sportello unico accostiamo così la password unica, per rendere più semplice l’accesso ai cittadini e per semplificare la relazione con il Comune.Uno sforzo condiviso con gli Uffici, i responsabili e Globo srl, il partner tecnologico con cui abbiamo realizzato questo percorso, che oggi segna una tappa molto importante ma non è ancora concluso”.

treviglio-571884.660x368

 

Non solo nuove modalità di accesso ma anche nuove modalità di pagamenti per chi consulta online le pratiche comunali. Arriverà presto infatti il nuovo metodo di pagamento “PagoPa” che consentirà ai cittadini che necessitano di saldare alcune pratiche o imposte comunali di selezionare diversi metodi di pagamento, come carte di credito o PayPal oppure collegandosi direttamente alla propria banca, se convenzionata, ed effettuare accrediti diretti al comune, ricevendo in contropartita una ricevuta digitale.

“All’interno del processo di digitalizzazione del comune nella seconda metà dell’anno arriveremo anche ad attivare lo strumento di pagamento della pubblica amministrazione che si chiama “PagoPA” – spiega Pezzoni -, questo significa, come fatto già con altre procedure, di fare in modo che ai cittadini sia consentito accedere al portale del comune – magari utilizzando l’accesso veloce tramite account Spid – e all’interno del portale cittadino operare direttamente i pagamenti”.

 

— articolo originale di Diego Defendini su BergamoNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *